vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Master in RIGENERAZIONE SOSTENIBILE. Progetto multidisciplinare per ri-costruire la città resiliente

Master di secondo Livello a.a. 2017/2018
Rigenerazione sostenibile. Progetto multidisciplinare per ri-costruire la città resiliente a.a. 2017-2018.

Obiettivi
La crisi del modello della città fordista, la dismissione delle aree produttive che hanno esaurito il proprio ciclo di vita, i nuovi ruoli che le città assumono negli scenari della globalizzazione favoriscono modelli di riorganizzazione e riqualificazione sia delle città, sia dei soggetti che concorrono alla definizione e attuazione dei programmi di rigenerazione urbana. Tale cambiamento è sancito anche dal processo di revisione della legge urbanistica regionale avviato dalla Regione Emilia-Romagna, che innova radicalmente le modalità tradizionale di pianificazione del territorio proponendo un modello flessibile, negoziato di rigenerazione interstiziale della città attraverso densificazioni, demolizioni e ricostruzioni, addizioni, e il contestuale ridisegno dello spazio pubblico.

In questo scenario, il Master intende offrire nuovi strumenti interpretativi e progettuali improntati alla integrazione dei temi ambientali, sociali ed economici nel progetto della città esistente ancora “funzionante”: la cosiddetta città consolidata, che necessita di un rinnovo continuo e profondo per poter garantire idonei livelli di vivibilità e di salubrità urbana, per ridurre drasticamente le emissioni inquinanti e climalteranti e i consumi energetici, per garantire una maggiore resilienza ai cambiamenti climatici e socioeconomici.

In una prospettiva di tipo rigenerativo, cambiano rispetto al passato i contesti urbani interessati dalla trasformazione, gli attori coinvolti nel processo di rigenerazione e soprattutto i modi con cui si può e si deve intervenire, richiedono ai progettisti di approcciarsi a questi temi in modo radicalmente diverso rispetto al passato, acquisendo competenze diverse e nuovi modi di operare finalizzati alla qualificazione della città. Ciò richiede nuove figure professionali, in grado di lavorare in un team multidisciplinare qualificato e di interloquire con linguaggi e saperi specialistici differenti.

 

Profilo professionale e funzioni

Profilo Professionale
Il profilo professionale che si intende formare è quello di un progettista e/o di un consulente alla progettazione in grado di interpretare la complessità della città consolidata e quindi capace di operare nel campo della rigenerazione urbana, del recupero edilizio e della nuova costruzione all'interno della città esistente, con piena consapevolezza dei principi e criteri della progettazione sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico. Le competenze offerte riguardano pertanto il controllo di un processo di progettazione inteso come multiscalare e integrato.

Funzioni

Il Master si rivolge ai progettisti e/o consulenti alla progettazione che vogliano essere messi in grado di attivare, realizzare e gestire interventi sul patrimonio edilizio e sugli insediamenti esistenti (dal recupero del patrimonio esistente alla sua sostituzione) con l'obiettivo di migliorarne le funzionalità energetiche, sismiche, tipologico/funzionali, ambientali degli edifici e dei quartieri all’interno dei quali sono inseriti, nel rispetto delle istanze connesse ad un'idea di sostenibilità complessiva (ambientale, economica, sociale ed estetica) della città. Un’attenzione particolare sarà dedicata all’integrazione tra sistemi verdi e sistema costruito e il relativo contributo in termini ambientali, di
inserimento paesaggistico di strutture e infrastrutture e di miglioramento della qualità dell’habitat urbano, nonché elementi di progettazione degli spazi aperti come componente fondamentale delle varie dimensioni della sostenibilità e fattore di rigenerazione urbana.
Il Master si rivolge inoltre ai dipendenti della PA, che sempre più necessitano di configurarsi come tecnici in grado di interfacciarsi con le nuove trasformazioni della città e con processi complessi, di valutare la sostenibilità delle proposte progettuali presentate e la loro coerenza con le politiche e gli obiettivi assunti dall’amministrazione anche in termini di quantificazione economica degli stessi che, in un quadro di pianificazione sempre più basata sulla negoziazione, assume un peso rilevante.

Il Master si rivolge infine anche ai dipendenti di aziende e società private, da intendersi quali fornitori, attuatori o finanziatori di interventi di rigenerazione della città e degli edifici e che hanno la necessità di interfacciarsi con i progettisti e con le varie figure che, a diverso titolo, ruotano attorno al progetto della città consolidata.

Risultati di apprendimento attesi

Il risultato atteso è la formazione di un professionista in grado di affrontare correttamente l'intero processo di rigenerazione urbana e di recupero sostenibile del costruito, attraverso l'acquisizione di competenze nei campi della progettazione urbana sostenibile, della progettazione architettonica sostenibile e del recupero urbano, della progettazione degli spazi aperti e del verde architettonico, con un approccio innovativo rivolto principalmente all'intervento sulla città e sugli edifici esistenti, a cui si affiancano competenze nuove relative alla fattibilità economica, alla gestione del processo, all'adattamento climatico che consentiranno ai progettisti di operare in un contesto complesso quale è quello della città esistente.

 

Insegnamenti e altre attività

Insegnamenti

1. Innovazione urbana per comunità resilienti

5 CFU, 40 ore

2. Progetto ed Energia

5 CFU, 40 ore

3. Recupero dell'ambiente costruito

4 CFU, 32 ore

4. Facility and construction management

4 CFU, 32 ore

5. Il progetto sostenibile

4 CFU, 32 ore

6. Progettazione degli spazi aperti e del verde architettonico

5 CFU, 40 ore

7. Economia del progetto

2 CFU, 16 ore

8. Materiali e prodotti per la costruzione sostenibile

3 CFU, 24 ore

 

 

WORKSHOP: Progettare la resilienza della città e degli edifici

3 CFU, 24 ore

STAGE 20 CFU, 500 ore

PROVA FINALE 5 CFU

Tot. 60 CFU


Lauree richieste per l’accesso

Ingegneria Edile-Architettura – Architettura - Ingegneria Edile - Ingegneria Civile – Urbanistica - Scienze e tecnologie agrarie , Scienze e tecnologie forestali ed ambientali

 

AVVISO IMPORTANTE

Come da Bando, per la validita’ del corso è richiesta la frequenza minima del 70%. Il corso è stato riconosciuto ai sensi dei regolamenti per la formazione continua degli Ingegneri e Architetti.

Vengono conferiti:

- 30 Crediti Formativi Professionali per gli Ingegneri che avranno frequentato almeno il 90% del corso

- 15 Crediti Formativi Professionali per gli Architetti, con autocertificazione della frequenza al corso

Periodo previsto delle lezioni: inizi di gennaio 2018

Giovedì 8 ore, venerdì  8 ore e sabato mattina 4 ore.

Più 500 ore di stage da svolgersi da giugno a settembre/ottobre.

SEDE

IMOLA - Plesso didattico di Imola, Palazzo Vespignani - via Garibaldi 24, Imola

Sono previste riduzioni della quota di iscrizione in base alla graduatoria di merito.

Documenti

Segui il Master su Facebook

Contatti

Prof. Ing.Simona Tondelli

Direttore del Master

tel: +39 051 2093166

tel: +39 338 7868373

Master in Rigenerazione Sostenibile