vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Call for papers: Glauco Gresleri (1930-2016). Parole, progetti, relazioni (IN_BO, Vol. 10, N. 15)

IN_BO, Vol. 10, N. 15 A cura di: Luigi Bartolomei, Sofia Nannini, Marianna Gaetani

Pioniere di una modernità internazionale in una città che è sempre stata ai margini del dibattito architettonico, Glauco Gresleri (1930-2016) è stato figura chiave per la collocazione di Bologna nelle mappe dell’Architettura del secondo Dopoguerra, grazie alla fitta trama di relazioni intrecciate con colleghi bolognesi, italiani - Giorgio Trebbi, Silvano Varnier e Giovanni Michelucci tra gli altri - e con maestri internazionali quali Alvar Aalto, Le Corbusier e Kenzo Tange.

Subito affermatosi come stretto collaboratore del cardinale Lercaro, nel coordinamento dell’Ufficio Nuove Chiese della diocesi bolognese, Gresleri è presto andato oltre: se le sue architetture sacre sono divenute spazi emblematici del Concilio Vaticano II, quelle civili derivano da una matericità fuori dal tempo e da una sacralità di segni fondativi, in grado di includere altri territori storicamente marginali in quelle stesse mappe del moderno italiano, in particolare il Nord-Est.

Non solo abile architetto, Gresleri è stato anche redattore di “Chiesa e Quartiere” (1955-1968) e fondatore di “Parametro” (1970), oltre che autore di riflessioni sulla propria opera (Costruire l’architettura, 1981), aggiungendo un nuovo, importante tassello all’interno della critica architettonica italiana di più di quarant’anni.

Si reputa ora necessaria un’indagine del rapporto tra progetto e costruzione, maestranze, elementi di dettaglio, artistici e decorativi. Ma anche tra vuoto dell’architettura, gesto, corpo e significato del costruito, che è matrice generativa dell’opera di Gresleri, tanto nel civile quanto nel sacro, in cui, nello specifico, tale approccio dinamico e fenomenologico attribuisce speciale valore ai luoghi della liturgia: altare, ambone, battistero e sede.

In definitiva, questo numero di “in_bo” intende raccogliere contributi sul Gresleri progettista, autore e redattore, nel tentativo di comprenderne il profilo poliedrico e situarne l’opera tanto in riferimento al contesto nazionale quanto al dibattito internazionale, su cui egli si è affacciato sia attraverso le riviste che con la professione.

Per maggiori informazioni:

https://in_bo.unibo.it/announcement/view/293

http://www.ghirardacci.org/iniziative.asp#34

 

Deadline per invio degli abstract:

31 luglio 2018

Pubblicato il 21 giugno 2018